ires veneto-via peschiera 5-30174 mestre (ve) tel. 041-5497820 fax 041-5497824 e-mail: ires@veneto.cgil.it 

 

La ricerca di Ires Veneto per la Commissione regionale P.O. tra Uomo e Donna

da ottobre 2011 è un libro: Ragazze in veneto fra scuola e lavoro,

Edizioni Cleup (PD)

La ricerca di FLAI è oggi un libro:

Veneto agro. Operai  e sindacato alla prova del leghismo (1980 - 2010) -

 Edizioni Istresco (TV)

ASCOLTARE IL LAVORO  CALL for PAPER                                                            Parte della ricerca Spi sulle strutture per anziani è pubblicata nel volume:  

                                                                                              I costi della vecchiaia. Il settore del long-term care di fronte alle sfide del futuro -

 Egea Edizioni Università Bocconi - (MI)

Economia e società regionale:   

sommario 114 (3) 2011

Sostenibilità come nuovo motore di sviluppo del territorio


                                                                                Economia e società regionale n. 114 
                                                                                                                                                                                       

home page

Istituto

Progetti e attività

Economia e società regionale

Progetto editoriale
Ultimo numero 113(2)11

Indici
Redazione
Politica editoriale
Collaborare

Nobel

Prodotti di ricerca

Biblioteca

 

 

   

Economia e società regionale 114 (3) 2011 - quadrimestrale di IRES VENETO

Sostenibilità come nuovo motore di sviluppo del territorio

 

 

 

 

I

 

Economia e società regionale in questo numero si interroga sulla sostenibilità come possibile motore dello sviluppo locale in grado di coniugare la competitività con la qualità della vita e del lavoro anche e proprio a partire dal contesto di crisi globale. I contributi prendono in esame questioni decisive come la produzione industriale, la mobilità, l’edilizia, la città, le esperienze di certificazione e altri processi in stretta connessione con il tema della sostenibilità. Valentina De Marchi, sulla base dei risultati di un’indagine qualitativa sul settore legno-arredo, discute della sostenibilità come stimolo alla competitività e al miglioramento della qualità del lavoro, indicando sviluppi possibili per un’economia sostenibile nel Nord-Est. L’analisi di Matteo Civiero fa emergere alcune delle opportunità legate a un modello di sviluppo improntato ai criteri della sostenibilità in uno dei settori maggiormente colpiti dalla crisi come l’edilizia. Andrea Stocchetti e Elena Scattola si interrogano intorno a vantaggi e criticità di un modello di mobilità sostenibile su scala regionale. Sulla base delle esperienze trentine, Paolo Gurisatti discute di un percorso di sostenibilità ambientale fondato su sistemi di certificazione volontaria. Patrizia Messina, Luciano Gallo e Nicoletta Parise si confrontano con la valutazione della sostenibilità, proponendo una metodologia per misurare la sostenibilità politico-istituzionale e il benessere territoriale a partire dall’esperienza dell’Ipa Camposampierese. Antonio Scipioni, Vittorio Pollini, Anna Mazzi, Alessandro Bove e Monia Niero propongono, infine, un approccio urbanistico-territoriale per la misurazione della sostenibilità a livello locale.

 

 

Interventi di: E. Rullani: Introduzione al tema. Produzione sostenibile: la nuova stella polare per navigare (a vista) nel mare della crisi V. De Marchi: Sostenibilità, competitività e lavoro: un percorso possibile per il Nord-Est? – M. Civiero: Uscire dalla crisi. L’edilizia veneta alla prova della sostenibilitàA. Stocchetti e E. Scattola: Mobilità sostenibile e sviluppo locale: un dilemma da risolvere P. Gurisatti: Certificazioni e ambiente: nuove iniziative di valorizza-zione dei territori – P. Messina, L. Gallo e N. Parise: La sostenibilità politico-istituzionale: il caso studio dell’Ipa del Camposampierese – A. Scipioni, V. Pollini, A. Mazzi, A. Bove e M. Niero: L’approccio ambientale e urbanistico-territoriale alla sostenibilità

Per il Dibattito su: “Contrattazione e nuove relazioni industriali tema monografico del n. 113 (2) 2011 – intervengono C. Melloni e A. Mattioli – CGIL Emilia Romagna: La contrattazione alla prova della crisi in Emilia Romagna – G. Zanni – CGIL Vicenza: La contrattazione aziendale nell’industria metalmeccanica veneta. Tra crisi economica e sfida politica

Saggi e ricerche

Nelle pratiche del lavoro di cura adempiuto per le famiglie italiane in misura crescente dalle “badanti”, il sociologo M. Cerri individua le contraddizioni del lavoro “post-fordista”, quando alle spinte verso forme di auto-valorizzazione si sovrappongono precarietà e informalità del lavoro, e quando alla centralità strategica raggiunta dalle competenze “femminili” (ascolto, cura, mediazione, relazione, etc.) si coniuga lo sviluppo di forme lavorative neo-servili A partire dall’esperienza di una città come Berkeley, la ricerca di P. Daneluzzo, Partecipazione e apprendimento democratico: narrative, retoriche e miti, analizza il ruolo della partecipazione nel veicolare cambiamento, apprendimento e innovazione nella pubblica amministrazione e nel rinforzare le competenze democratiche della cittadinanza.

Nuove esperienze, nuove idee

Impresa globale e fornitori locali, ovvero Quando la prossimità geografica conta ancora: il caso Solari di Udine, di R. Grandinetti e R. Tabacco

Idee in discussione

Una lotta di vallata del 1960 Recensione all’ultimo libro di Aris Accornero, Quando c’era la classe operaia